Mirko Carnelos
Mirko Carnelos
VOCALIST

Entra a far parte degli Atom Tanks quasi dall'inizio e fin da subito la sua voce si mescola alla perfezione con il sound. Anche se non partecipa molto alla fase di composizione, la sua abilità di adattamento e creazione di melodia è un valore aggiunto per dare un boost a livello di orecchiabilità dei brani. Fateci quattro chiacchiere a fine concerto, non si sa mai che vi regali qualche gadget o CD.

 
Up
Mattia Carnelos
TASTIERA, SYNTH, CORI

Spinto a entrare nella band grazie al fratello Mirko, negli anni è cresciuto molto di esperienza e ispirazione artistica. Sicuramente la sua passione per l'arte e per la ricerca musicale danno un grosso contributo in fase di composizione e di arrangiamento. Partito con una tastiera rubata, ha lentamente allargato il suo equipment arrivando a produrre dai suoni più tradizionali fino a quelli più moderni. Offritegli da bere e vi ospiterà a casa sua a Venezia.

Mattia Carnelos
 
Up
Carlo Geromel
Carlo Geromel aka Ceca
CHITARRA, CORI, WRITER

Primo membro del gruppo e compositore fin da subito della maggior parte dei brani. Certamente le influenze della sua ricerca musicale e artistica danno un grosso ausilio per creare e colorare le canzoni. Non c'è limite di ispirazione per creare un brano e ogni esperienza di vita fa brodo. Dalle emozioni nascono arrangiamenti e testi, ma è lavorando col gruppo che si riescono a mescolare gli ingredienti e creare la torta. Fermatevi a parlarci per qualche minuto, ma non si sa mai che vi tenga a parlare per ore.

 
Up
Pietro Belloni aka Bellonz
BASSO

Pietro è indiscutibilmente il membro che appare meno presente ma dietro le quinte è uno dei più attivi, sia in fase di organizzazione che di composizione. La tecnica è essenziale per creare con 7 note un bel tappeto comodo da inserire nella ritmica dei brani. Pietro questo lo sa benissimo, non gli servono ore per inserirsi nei riff, dopo la seconda volta riesce sempre a stupire la band e trova la linea di basso che più s'addice al suono da ricercare. È di sicuro il membro più DUB della band, fateci una Jam Session assieme e vi attirerà nel mood.

Pietro Belloni
 
Up
Tiziano Mazzoleni
Tiziano Mazzoleni
TROMBONE

Non si sa per quale motivo, ma quando gli è stato chiesto di entrare nel gruppo nel 2011 ha accettato fin da subito. È il pezzo della band più formato a livello teorico e musicale, tant'è che alcuni riff dei fiati, tra I più popolari, escono dai suoi polmoni. Affianca la sua vita nella band con una ardua carriera accademica che ha solo portato buone influenze per la band. Sul palco si distingue per la sua dinamicità e abilità, anche se preso singolarmente non lo darebbe a pensare. Non pare, ma alla fine è un'enciclopedia vivente di pallose nozioni e informazioni sulla musica classica.

 
Up
Luca Mattiuzzo
SAX TENORE, CORI

Entrato nella band appena dopo Tiziano, ufficialmente a inizio 2012. In tutto questo tempo è riuscito a fare un grosso passo avanti a livello di tecnica musicale e di presenza sul palco. In continua crescita ormai ha trovato il proprio sound che lo distingue da tutti gli altri sassofonisti; non si può definire né migliore né peggiore, ma semplicemente “unico” e “particolare”, che di fatto è quello a cui aspiriamo tutti quanti nella band. Non solo è musicista, ma è anche un ottimo grafico: il sito, le grafiche web, degli album e del merchandising sono frutto del suo lavoro: se avete bisogno di pareri grafici ascoltatevi un suo pippone.

Luca Mattiuzzo
 
Up
Simone Zanutto
Simone Zanutto
SAX ALTO E BARITONO, CORI

È l'ultimo arrivato e si è inserito perfettamente nel gruppo precostituito. Certamente ha trovato la strada spianata, ma la sua presenza è diventata definitivamente essenziale sia a livello di ispirazione e consolidamento della band. Partito da semi principiante ora è riuscito in breve tempo a recuperare tutti gli step mancanti. Sul palco è una figura ormai immancabile e di ausilio per la creazione dell'immagine. Anche se per colpa del suo look sembra giamaicano outside, possiamo confermarvi che alla fine della storia è il più veneto di tutti inside.

 
Up
Alessandro Presotto
BATTERIA

Non sembra e difficilmente qualcuno degli Atom Tanks lo ammetterà, ma Alessandro è ufficialmente il cuore pulsante del gruppo. La grinta e la dinamicità delle canzoni sono prodotte dalla sua ricerca e passione per il suo strumento. A volte si perde nella tecnica, ma è nell'esecuzione libera e sciolta che trova più feeling con la batteria e con gli altri strumenti. Lui ce lo ricorda sempre: è con la pazienza che si trovano I motivi adatti per I brani e per la scrittura della canzone. Ha un solo difetto: il calcio mainstream e i cellulari, che non sa gestire e li perde per strada.

Alessandro Presotto
 
Up